In Italia il primo centro per combattere la web-dipendenza

0
7

Web dipendenzaNasce al Policlinico “Agostino Gemelli” di Roma il primo centro in Italia dedicato alla cura dei disturbi indotti da smartphone, tablet e pc. Il centro nato per aiutare i giovani a combattere la web-dipendenza e per salvaguardarne lo sviluppo psicofisico è stato istituto al nosocomio romano grazie alla collaborazione con la Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università “Cattolica del sacro cuore”. Si tratta del “primo in Italia che integra discipline diverse – spiega Federico Tonioni, responsabile dell’Area delle dipendenze da sostanze e delle dipendenze comportamentali del Policlinico Gemelli – e nasce dalla collaborazione tra l’area neuroscienze e quella pediatrica, per la presa in carico di un numero crescente di patologie legate alla grande diffusione di internet e delle applicazioni digitali”. La struttura, che è stata inaugurata il 18 gennaio scorso, è destinata ad ampliare l’attività dell’“Ambulatorio per la dipendenza da internet e cura-prevenzione cyberbullismo”, dove negli ultimi sei anni sono state eseguite oltre 1200 prime visite. In particolare, il centro è dedicato alla cura delle problematiche legate a internet in età pediatrica e adolescenziale.

Si occuperà, quindi, della presa in carico dei minori affetti da dipendenza patologica da web e da psicopatologie legate al cyberbullismo. Inoltre, si prenderà cura dei giovani che presentano i sintomi della “sindrome da ritiro sociale”, un problema che diventa ogni giorno più frequente.

 

loading...
CONDIVIDI
Articolo precedenteNel 2050 negli oceani più bottiglie di plastica che pesci, allarme degli scienziati
Articolo successivoLa cocaina “cannibalizza” il cervello in un processo di auto-distruzione