Plutone, e il mistero delle colline di ghiaccio che fluttuano sul pianeta nano

Plutone CollineGrazie alle moderne tecnologie negli ultimi anni si sta iniziando a scoprire molto di più riguardo ai pianeti che gravitano attorno al sistema solare. Si tratta spesso di scoperte sorprendenti che ci lasciano colmi di stupori dinanzi all’immensità e soprattutto al mistero dell’universo. In particolare la News Horizons, la sonda della Nasa sta continuando a regalarci immagini spettacolari relative a Plutone. Nelle ultime immagini del pianeta nano sono emerse una sorta di “misteriose colline galleggainti” come le ha definite la stessa Nasa. In pratica queste colline che misurano fino a diversi chilometri di larghezza, stando alle prime ipotesi formulate dagli scienziati, potrebbero essere composte da frammenti di acqua ghiacciata. Queste colline si trovano in una vasta collina di ghiaccio chiamata Sputnik PLanum. In sostanza dato che l’acqua ghiacciata è meno densa dell’azoto ghiacciato che domina l’area, gli scienziati sono propensi a ritenere che queste colline galleggino in una sorta di mare di azoto ghiacciato spostandosi nel tempo allo stesso modo degli iceberg nell’Artico.

In pratica potrebbe trattarsi di frammenti di colline che si starebbero staccate e che adesso si starebbero riversando nella zona pianeggiante di Plutone che ha la forma di un cuore bianco, la Spuntnik Plenium.

loading...

Lascia una risposta