Loading...

Tsipras guarda a Putin: verso l’asse tra Atene e Mosca?

0
433
Alexis Tsipras Governo Grecia
Loading...
Loading...

Alexis Tsipras Governo Grecia

ATENE- Il successo elettorale di Alexis Tsipras e di Syriza in Grecia non ha avuto l’unico effetto di movimentare il panorama economico europeo. Ripercussioni concrete, nel giro di poche settimane, potrebbero registrarsi anche sul fronte geopolitico e nei rapporti bilaterali tra i vari paesi membri della NATO.

Non è un mistero che il primo sostenitore oltre frontiera di Alexis Tsipras sia Vladimir Putin, il Cremlino guarda con non dissimulata attenzione all’evolversi della politica estera di Atene. Addirittura, secondo indiscrezioni che si sono inseguite all’indomani del successo elettorale di Syriza, Mosca si sarebbe offerta di venire in aiuto di Atene con massiccio pacchetto di prestiti. Non da oggi è apparso chiaro come il nuovo esecutivo greco sia piuttosto tiepido nei confronti della politica di sanzioni, instaurata dalla UE, verso la Russia.

Una Federazione Russa sempre più isolata, che tuttavia potrebbe trovare nel mediterraneo orientale una sponda politica sino a poche settimane addietro insperata. Le ragioni sono essenzialmente economiche: l’export greco ha nel mercato russo uno dei suoi bastioni tradizionali. Senza contare il turismo. Non è un caso che proprio nelle ultime ore, da Washington, Barack Obama abbia rilasciato dichiarazioni piuttosto nette, valutazioni decisamente crtiche verso la politica di austerity attuata dall’Europa nei confronti della Grecia.

Il rischio, anche in ambito prettamente NATO, è di un allontanamento sempre più marcato del governo di Atene dalla sua tradizionale politica filo-Atlantica. Alexis Tsipras ne è consapevole e cercherà di sfruttare a suo vantaggio questa situazione, nell’ambito dei negoziati che si sono avviati tra mille difficoltà con Bruxelles. In ottica statunitense, anche per posizione geografica e strategica, la Grecia rappresenta un alleato fondamentale nello scacchiere militare.

Basti pensare come a Creta sia presente una delle più importanti basi aero-navali della NATO. Strategicamente decisiva in funzione mediorientale oltre che di contenimento verso Mosca. Di certo, e non sono pochi gli analisti di geopolitica a farlo rilevare negli ultimi giorni, in questo momento la Grecia presenta maggiori affinità e problematiche in comune con la Russia piuttosto che con i suoi partner occidentali. Questi ultimi semmai, dall’opinione pubblica ellenica, vengono percepiti come avversari ed ostili.

Loading...
Loading...