Loading...

Mondiali 2014, ecco il Brasile: alla scoperta dei Pentacampeon

0
Loading...
Loading...

Mondiali 2014, ci siamo quasi. Mancano pochi giorni all’appuntamento calcistico più importante di sempre. Parte la nostra marcia di avvicinamento alla scoperta delle 32 squadre che si contenderanno la coppa più ambita  da ogni calciatore. Il nostro tour virtuale parte dal Brasile, i padroni di casa non vogliono certo farsi sfilare la coppa sotto il naso tra le mura amiche.

Mondiali 2014, ecco il Brasile: alla scoperta dei Pentacampeon

IL TOP PLAYER

Difficile individuare una sola stella nel Brasile, poiché leggendo la rosa ci si trova di fronte ad una vera e propria parata di stelle. Da Thiago Silva a Marcelo, fresco vincitore della Champions, da Oscar a Willian, da Paulinho ad Hulk. Ma la stella più fulgida della Nazionale verdeoro è sicuramente Neymar, strappato dal Barcellona al Santos per la cifra record di 57 milioni di euro. Dalle sue giocate e dai suoi piedi da funambolo passano i sogni dei tifosi brasiliani.

PUNTI FORTI

Il Brasile si presenta con una difesa solidissima, con Thiago Silva e David Luiz centrali e due treni come Dani Alves e Marcelo sulle fasce. Centrocampo di grande qualità, mentre l’attacco vive sulle invenzioni di Neymar e la freddezza di Fred sotto porta, attaccante non di primissimo pelo ma sempre molto incisivo nelle aree avversarie.

PUNTI DEBOLI

Il Brasile sembra una corazzata senza punti deboli, ma probabilmente il tallone d’Achille è nel portiere. Julio Cesar è un giocatore di grande affidabilità, ma negli ultimi due anni ha giocato nel QPR e nel Toronto, potrebbe aver perso l’attitudine a giocare partite di un determinato livello.

PRECEDENTI AI MONDIALI

Il Brasile ha vinto 5 titoli mondiali (1958, 1962, 1970, 1994 e 2002) e rappresenta la Nazionale con il maggior numero di titoli. Ha annoverato campioni del calibro di Pelè, Ronaldo, Garrincha, Rivaldo, Careca e Ronaldinho. Tuttavia nei brasiliani è ancora forte il ricordo del “Maracanazo”, cioè l’inattesa quanto inopinata sconfitta del Brasile dinanzi ai propri tifosi in finale nel 1950 contro l’Uruguay di Schiaffino e Ghiggia. Il Brasile non ha mai vinto un Mondiale in casa sua, un’onta che gli uomini di Scolari vogliono cancellare.

 

Loading...
Loading...