Loading...

Genoa-Parma salta, la rabbia di Donadoni contro Lega e Federcalcio

0
Loading...
Loading...

Genoa-Parma salta, la rabbia di Donadoni contro Lega e Federcalcio

Genoa-Parma non si giocherà, un’altra domenica senza calcio per i tifosi gialloblu che continuano a vivere un incubo. Dopo Parma-Udinese è la seconda partita che salta, il baratro del fallimento si sta aprendo sempre di più sotto i piedi del club parmigiano. I giocatori si erano addirittura detti disposti ad andare a giocare a Genova con le loro macchine, ma hanno deciso di ritornare sui loro passi come forma di protesta contro il disinteresse delle autorità calcistiche, Lega Calcio e Federcalcio in primis.

Il tecnico Roberto Donadoni è molto duro: “Chi va in campo è solidale con noi, chi non va in campo no, da chi non va in campo solo disinteresse e delusioni. Ci comportiamo così a causa del comportamento degli altri nei nostri confronti. Se il presidente della Lega e quello della Federcalcio si comportano in un certo modo, chiedete a loro. Siamo come carogne nel deserto, intorno a noi solo sciacalli pronti ad approfittare”.

Intanto Manenti continua a sbandierare sicurezza, rassicurando sul fatto che i soldi ci sono e stanno arrivando. Ma il sindaco di Parma Pizzarotti ha minacciato di chiudere lo stadio ed impedire a Manenti, ritenuto una persona poco credibile, di accedere. Intanto tutte le partite di serie A inizieranno con 15 minuti di ritardo come forma di solidarietà nei confronti del Parma, per spingere le autorità calcistiche a risolvere questo pasticciaccio tutto italiano.

Loading...
Loading...