Loading...

Berlusconi non intende rottamare Forza Italia

0
460
Silvio Berlusconi
Loading...
Loading...

Processo Ruby ter, perquisite le case delle olgettine: "Pagate per mentire"

Indubbiamente Forza Italia, il partito fondato da Silvio Berlusconi, che nel 1994 ai tempi delle elezioni in piena epoca tengentopoli, sembrava aver portato una ventata di novità nel panorama politico italiano, sta vivendo una fase di profonda transizione. In particolare nelle scorse ore una notizia pubblicata sia su Repubblica che sul Messaggero lasciava intendere che Berlusconi volesse fondare un nuovo partito denominato “Forza Silvio” che avrebbe preso il posto di “Forza Italia” per rimediare alle forze centrigughe che remano all’interno del suo stesso soggetto politico (basti vedere la vicenda Fitto e l’intenzione annunciata dalla senatrice Manuela Repetti, compagna dell’ex ministro Bondi di uscire da Forza Italia).

In realtà a smentire qusta ipotesi, che aveva già provocato delle turbolenze nel centro-destra, c’è stata la smentita secca di Forza Italia in una nota: “Leggiamo su articoli di cosiddetto “retroscena” pubblicati oggi da grandi giornali fantasiose illazioni in merito alla volontà del presidente Berlusconi di dare vita a nuove formazioni politiche“. Ed ancora: “Il presidente Silvio Berlusconi non ha mai ha pensato di ‘rottamare’ Forza Italia, né tantomeno lavorato per farlo“.

In effetti Berlusconi sta cercando di smussare il più possibile le frizioni interne per ricostituire un grande centro-destra che dia segno di unità e di continuità per riconquistare l’elettorato perduto in questi ultimi anni.

Il senatore di Forza Italia Alfredo Matteoli ha accolto con piacere la smentita del Cavaliere: “Non è cambiando i simboli o i nomi che i partiti diventano più efficaci sul piano dei contenuti politici e che così provano a risolvere i problemi della gente o quelli organizzativi interni. Abbiamo bisogno di unità, e di mettere a frutto i contenuti politici, le proposte, gli ideali, i valori del centrodestra su cui si riconoscono tanti milioni di italiani“.

Loading...
Loading...