Loading...

L’occhio pigro guarisce con Dig Rush: il videogioco che cura

1
Loading...
Loading...

Occhio Vista

Negli ultimi anni la tecnologia è sempre più di supporto alla medicina. In particolare vi sono applicazioni e dispositivi tecnologici in grado di migliorare i sintomi, e in alcuni casi anche di curare una determinata patologia.

In questo senso va inquadrato Dig Rush un videogioco che permette di correggere l’ambliopia in maniera davvero innovativa ed efficace. Si tratta in effetti di un videogame prodotto prodotto da Ubisoft e Amblyotech Inc. L’ambliopia più conosciuta come occhio pigro, è un disturbo che produce una minore capacità visiva in uno degli occhi. Quindi si crea un rapporto diseguale tra i due occhi nel senso che uno garantirà una vista normale, l’altro una vista molto più debole. i metodi tradizionali consistono nel rinforzare l’occhio pigro bendando quello sano, tuttavia il problema non risolve questo scompenso alla base che deriva da un errore della rifrazione visiva disuguale.

Attraverso il videogame Dig Rush si ottiene invece un duplice effetto, in quanto non si allena soltanto l’occhio pigro ma anche quello sano. In pratica Dig Rush presenta sullo schermo il blu e il rosso, due colori il cui contrasto cromatico grazie all’uso di speciali occhiali stereoscopici, permetterà di allenare l’intero cervello e quindi di riequlibrare l’acutezza visiva a beneficio di entrambi gli occhi.

A proposito di questo videogioco così ha dichiarato Joseph Koziak, CEO di Amblyotech: “La terapia elettronica e brevettata di Amblyotech è stata testata clinicamente ed è riuscita a migliorare notevolmente l’acutezza visiva sia di bambini che di adulti, senza l’utilizzo di una benda. Grazie all’accordo con Ubisoft, siamo in grado di fornire ai medici un quadro preciso e completo della cura, per aiutarli a monitorare i progressi dei pazienti attraverso la terapia“. Le due società che hanno brevettato questo prodotto attendono quindi l’autorizzazine per commercializzare la cura innovativa dell’occhio pigro negli Stati Uniti e quindi anche negli altri Stati.

Loading...
Loading...

1 Commento