Loading...

Pompei, da maggio i biglietti aumentano di due euro: l’ira dei tour operator

0
Loading...
Loading...

Pompei

Gli scavi di Pompei continuano a cadere a pezzi, i turisti portano via “gadget” ed ornamenti storici, ed il Ministero dei Beni culturali ha ben pensato di aumentare i biglietti di due euro a partire dal 26 maggio maggio fino al 2 novembre. Il prezzo passerà dagli attuali 11 euro a 13 euro. Il motivo? Il Ministero dei Beni culturali ha deciso di integrare dei biglietti per questo periodo in occasione della mostra “Pompei e lEuropa (1748-1943)”. Quindi per poter accedere agli scavi e al museo archeologico bisogna necessariamente anche acquistare il tagliando per la mostra, con l’aggiunta appunto di due euro.

Il problema è che diversi tour operator hanno già venduto pacchetti ai turisti per gli scavi di Pompei, che non comprendevano l’aumento postumo dei due euro per visitare la mostra, inserito dal Ministero tra le “5 imperdibili del 2015”. Ettore Cucari, presidente della Fiavet (Federazione italiana associazioni imprese viaggi e turismo) ha espresso tutto il suo disappunto e ha evidenziato il caos che si genererà da questa decisione.

Le alternative sono due: dirottare i turisti verso altri obiettivi e altri siti, oppure le agenzie dovranno rimborsare coloro che hanno già acquistato i biglietti. La variazione del prezzo è stata confermata anche dalla biglietteria degli scavi di Pompei.

Lo stesso Cucari riferisce anche che sono stati informati solo i tour operator italiani e non quelli stranieri. In ogni caso una pessima figura per Pompei, l’ennesima. A Natale gli scavi furono chiusi, molti turisti furono costretti a tornarsene indietro poiché non c’era personale.

Loading...
Loading...