Loading...

Cagliari-Zeman, atto secondo: il boemo potrebbe essere confermato anche in caso di retrocessione

0
Loading...
Loading...

zeman

Cagliari, tutto cambia affinché nulla cambi. Dopo il brevissimo interregno di Zola ritorna Zdenek Zeman sulla panchina dei rossoblu. Il tecnico boemo era stato sollevato dal suo incarico poco prima di Natale, al suo posto Gianfranco Zola, il tamburino sardo natìo della Sardegna molto legato alla sua terra. L’impatto iniziale è stato positivo, ma è stato un fuoco di paglia. Il Cagliari infatti ha iniziato a balbettare e a rimediare sconfitte dopo sconfitte, piombando al terzultimo posto che in questo momento significa retrocessione in serie B.

Il patron sardo Giulini ha capito che era opportuno cambiare, ma sarebbe stato rischioso chiamare un altro allenatore dopo l’esonero di Zola. Zeman invece conosce già l’ambiente ed i giocatori, e anche la squadra conosce le tecniche di allenamento del boemo che in fondo proprio malissimo non aveva fatto finché è rimasto sulla panchina del Cagliari. “Sono tornato per l’affetto dei tifosi– ha dichiarato Zeman appena sbarcato in Sardegna- qualcosa sul mercato è stato fatto”.

I nuovi arrivati nel mercato di gennaio sono graditi al tecnico boemo. Brkic, M’Poku, Cop, Alejandro Gonzalez, Diakitè e Husbauer sono giocatori di esperienza e qualità. Zeman ha il contratto in scadenza fino al 2015, con probabile opzione di rinnovo in caso di salvezza. Ma secondo alcune indiscrezioni Giulini, indipendentemente dalla fine di questo campionato, sarebbe intenzionato a prolungare il contratto con Zeman per avviare con lui un progetto di lungo corso.

Loading...
Loading...