Loading...

16enne ossessionato dai videogame maltratta i familiari

0
354
Loading...
Loading...

WORLD NEWS WEB 3

Un 16enne di Roma ha sviluppato una vera e propria dipendendenza dai videogiochi a carattere violento. Il ragazzo stando a una prima ricostruzione operata dalla polizia, pare che in pratica avesse smesso di vivere nella realtà per catapultarsi in questa realtà virtuale dei videogiochi.

Pare che trascorresse anche 20 ore al giorno davanti a questa consolle di videogiochi. Insomma si era estraniato dai compagni di scuola, dagli amici, dai parenti per vivere in questo mondo tutto suo. Il giovane adolescente romano ha cominciato a sviluppare anche dei comportamenti aggressivi nei confronti dei familari.

In particolare, sempre stando a quanto riferito dalla polizia, in questi ultimi giorni ci sarebbe stata una vera e propria escalation di violenza che ha raggiunto il suo culmine con l’aggressione senza motivo del fratellino di 20 mesi a cui ha scagliato una presa elettrica, facendolo sanguinare da un occhio rendendo così necessario il ricorso alle cure mediche di un pronto soccorso.

Il giovane ha preso anche a maltrattare i genitori e la sorellina. Inoltre diventavano sempre più frequenti i comportamenti violenti anche verso il padre nel caso in cui non accondiscendesse alle sue richieste di ricarica della sim per il cellulare. I genitori sconvolti da questo figlio, che non aveva mai dato segnali di cui preoccuparsi, stanchi di questi compoprtamnenti crudeli, hannno deciso di denunciarlo, così il Tribunale dei minori ha emesso una ordinanza di custodia cautelare per l’inserimento termporaneo del giovane in una comunità specializzata.

Loading...
Loading...