Loading...

Fiumicino, l’aereo che non decolla per una lite e per un guasto

0
Loading...
Loading...

Aereo

E’ accaduto stamattina a Fiumicino dove un aereo diretto a Barcellona in realtà è rimasto fermo in aeroporto per molte ore. Il velivolo interessato è un Vueling VY 6109 il cui volo è stato programmato alle 7:15, ma la cui partenza per vari accidenti è stata ritardata ed infine riprogrammata dopo le ore 13. Alla fine pare che i viaggiatori siano stati spostati su un altro volo solo a partire dalle 13:30. Ma che cosa è accaduto dalle ore 7:15 di questa mattina fino alle 13:30 per ritardare continuamente la partenza dell’aereo? Non vi dubbio che la vicenda di primo acchito assuma dei contorni kakfiani. In pratica stando a quanto è dato apprendere, pare che dapprima vi sia stata una lite tra una passeggera e il personale in cabina. La discussione sarebbe iniziata proprio mentre l’aereo si stava spostando dalla piazzola di sosta alla pista di decollo. In pratica sembra che la passeggera si sarebbe rifiutata di imbarcare il bagaglio a mano, soluzione resa necessaria dal fatto che in aereo tutte le cappelliere erano piene.

 

Tuttavia la donna dopo aver iniziato una discussione con il personale di cabina, avrebbe poi dato in escandescenze, suscitando il disappunto degli altri passeggeeri, a questo punto il comandante decide di rientrare in piazzola, dove la donna viene fatta scendere. Tuttavia una volta riprese le manovre per il decollo dell’aereo, il comandante si è accorto dell’anomalo lampeggiare di una spia che indicava un difetto di funzionamento. Il pilota si è visto costretto quindi a ritornare nuovamente in piazzola perché fossero effettuati dei controlli tecnici. Ma l’odissea per i passeggeri ancora non è terminata: dopo altre 3 ore a bordo sono stati riaccompagnati in aereoporto ed alle 14 sono finalmene partiti grazie alla Vueling che ha messo a loro disposizione un altro AirbusA320.

Loading...
Loading...