Loading...

De Laurentiis inibito da Tosel fino al 20 aprile: ha bestemmiato dopo Napoli-Lazio

0
Loading...
Loading...

De Laurentiis

Aurelio De Laurentiis è stato inibito dal giudice sportivo Gianpaolo Tosel “a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 20 aprile 2015 per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, proferito reiteratamente espressioni blasfeme; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale”. La vicenda si sarebbe verificata negli spogliatoi al termine di Napoli-Lazio, semifinale di coppa Italia che ha visto i partenopei soccombere a beneficio dei biancocelesti che sono approdati in finale. Le ripetute bestemmie di De Laurentiis sarebbero state ascoltate dai commissari della Procura Federale presenti nel ventre del San Paolo, i quali hanno refertato l’accaduto. Subito dopo il match lo stesso patron azzurro è tuonato contro i suoi per le scarse prestazioni offerte negli ultimi due mesi, ordinando il ritiro forzato a Castelvolturno.

 

La decisione è stata digerita male da Bigon, Benitez e gli stessi giocatori, ma De Laurentiis è stato irremovibile sostenendo che era una decisione sua. E bisogna riconoscergli che il ritiro ha avuto il suo effetto. Il Napoli infatti ha superato la Fiorentina con un secco 3-0 sciorinando un bel gioco e conquistando una vittoria convincente. Nonostante ciò però il ritiro continuerà fino alla trasferta in Germania contro il Wolfsburg, il quarto di finale di Europa League che può valere una stagione.

Loading...
Loading...