Loading...

Salute: un test del sangue per “predire” l’Alzheimer

0
434
Anziani longevità Cilento
Loading...
Loading...

Anziani

L’Alzheimer è una delle patologie in aumento in questi ultimi anni ma di cui si sa ancora relativamente poco, per cui a tutt’oggi ancora non esiste una cura in grado di contastare efficacemente questa patologia neurodegenerativa del cervello. Molto importante però è il momento della diagnosi precoce in quanto nelle prime fasi della malattia i pazienti rispondono meglio alle terapie farmacologiche attualmente disponibili. Un gruppo di ricercatori ha messo a punto un test del sangue in grado di “predire” lo sviluppo dell’Alzheimer o di una forma di deterioramento cognitivo lieve, con una accuratezza prossima al 90%, entro i 3 anni successivi. Il test è stato sviluppato da Howard Federoff, assieme a un team di ricercatori del Medical Center della Georgetown University (Washington). La ricerca è stata pubblicata sulla rivista britannica Nature Medicine. I ricercatori hanno preso in esame 525 persone con più di 70 anni, le cui condizioni di salute sono state monitorate per 5 anni. Dopo 3 anni hanno posto a confronto i campioni del sangue di 53 persone che avevano sviluppato l’Alzheimer con quelli di 53 persone che non avevano sviluppato la patologia neurodegenerativa: dalla comparazione è emerso che gli anziani con i sintomi dell’Alzheimer presentavano il livello di dieci lipidi più basso rispetto a quello dei soggetti sani. In base al livello di questo tipo di grassi nel sangue si potrebbe quindi prevedere con ragionevole certezza lo sviluppo della malattia. Non esistendo attualmente ancora una cura in grado di risolvere questa patologia (le terapie attuali sono solo in grado di attenuare i sintomi ma non di rallentarne significatavamente la progressione), grazie a questo test che marca i 10 tipi di lipidi in grado di predire l’insorgenza della malattia, i pazienti potrebbero iniziare un tratamento prima che ne compaiano i sintomi. Come spiegato da  Federoff, lo stadio preclinico della malattia offre una finestra di opportunità durante la quale agire per modificare per tempo la malattia.

Loading...
Loading...