Loading...

Addio a Ciro Esposito: ma oggi dev’essere la giornata del dolore e della riflessione, non dell’odio

0
428
Addio a Ciro Esposito, oggi i funerali: adesso paghino tutti i colpevoli
Loading...
Loading...

Ciro Esposito non ce l’ha fatta, l’ANSA stamattina ha diramato un comunicato in cui veniva annunciata la morte del giovane tifoso napoletano all’ospedale Gemelli di Roma. Si conclude nel modo più triste possibile l’odissea di Ciro Esposito, iniziata 53 giorni fa in quel maledetto 3 maggio quando fu ferito in un agguato degli ultrà romanisti con dei colpi di pistola. C’è tanto dolore per quanto è successo, un’amarezza infinita, ma oggi non dev’essere la giornata dell’odio, ma del dolore e della riflessione.

Addio a Ciro Esposito: ma oggi dev'essere la giornata del dolore e della riflessione, non dell'odio

Verrebbe voglia di spegnere tutto e di tacere, ma si deve squarciare questo velo di insensibilità e di immobilità di tutto il sistema italiano, istituzioni comprese. Innanzitutto bisogna solo ammirare la dignità della famiglia Esposito, soprattutto dei genitori, in un momento così tragico. Mentre il figlio combatteva tra la vita e la morte, ultrà napoletani e romani si minacciavano a vicenda a colpi di scritte sui muri. I genitori di Ciro invece chiedevano di pregare. Nessuna vendetta o violenza nel nome di Ciro, solo preghiere e speranza che purtroppo non sono state sufficienti.

Sembra ovvio che le morti in questi anni di Paparelli, Spagnolo, Sandri e Raciti, solo per citarne alcuni, non hanno insegnato proprio nulla. Ma come si fa a morire per una partita di calcio? Ora tutti ad indignarsi, ma fino a quando? Quando Ciro Esposito cadrà nel dimenticatoio, diventando solo una delle tante “vittime” del calcio, fino alla prossima morte? Oggi è il giorno del dolore, ma anche della riflessione. Dalle istituzioni, ai media e anche degli ultrà. Tutti devono farsi un’esame di coscienza, perché in parte tutte queste componenti hanno contribuito a premere quel maledetto grilletto. Lo staff di news24web non può fare altro che porgere le più sentite condoglianze alla famiglia Esposito, che ha mostrato una forza, un coraggio ed una dignità morale di cui avrebbero bisogno molte persone nel nostro paese.

Loading...
Loading...