Loading...

#CharlieCharlieChallenge sei qui?: sedute spiritiche ai tempi di internet

0
Loading...
Loading...

Charlie CHarlie Challenge

Anche su internet non poteva mancare una finestra sul paranormale, sullo spiritismo e demonologia spicciola. Si chiama Charlie Charlie Challenge il nuovo fenomeno di intrattenimento che ha ha trovato un suo spazio sul web. In pratica questo nuovo gioco sta facendo letteralmente il giro del mondo (hashtag #CharlieCharlieChallege), coinvolgendo soprattutto gli adolescenti. Per giocare bastano due matite disposte a croce su un foglio di carta. I quattro quadranti vanno divisi in yes e no in modo che i due yes e i due no vadano ad intersecarsi in diagonale. A questo punto la seduta medianica può avere inizio con la domanda di rito: “Charlie, Charlie, sei qui?”. In teoria allo spirito, al fantasma, all’ectoplasma, chiamatelo pure come più vi aggrada, si può rivolgere qualsiasi quesito sperando che risponda facendo muovere la matita verso yes o no. In ogni caso non si può smettere il gioco finché non l’ha deciso Charlie, d’altronde chissà da quali profondità abissali si è scomodato che noi umani non possiamo neanche immaginare, per cui non sarebbe molto cortese congedarlo dopo poche battute. Se si dovesse finire il gioco anzitempo pare che Charlie non la prenda troppo bene ed anzi potrebbe iniziare a perseguitarvi con voci sinistre e strani rumori nella notte che non vi faranno chiudere occhio.

 

In pratica Charlie Charlie Challenge spiegano gli esperti, si richiama a una antichissima tradizione messicana, ed in effetti non si tratta di un solo spirito ad essere evocato col quadrante ma una intera legione di demoni le cui intenzioni non sembrano molto pacifiche. Per molti si tratterebbe delle solite bufale messe in rete, per altri invece effettivamente accade qualcosa di paranormale o comunque di non facilmente spiegabile nel corso di queste sedute.

Loading...
Loading...