Loading...

Salute: collirio per combattere le malattie degenerative del cervello

0
518
occhi maculopatia glaucoma
Loading...
Loading...

Occhio bionico Vista

Un gruppo di ricercatori dell’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche di Roma (Ibcn-Cnr) ha messo  punto uno speciale collirio che non serve a curare gli occhi ma è in grado di contrastare efficacemente il progredire di patologie neurodegenerative del cervello. In pratica il nuovo farmaco è basato sul fattore di crescita neuronale (nerve growth factor) scoperto nel 1986 da Rita Levi Montalcini che le valse il premio Nobel, che stimola le cellule progenitrici presenti nel cervello a produrre dei nuovi neuroni. Insomma si apre una nuova prospettiva di cure per le patologie cerebrali che spesso richiedono un intervento chirurgico. Finora la ricerca ha preso in esame come campione dei ratti affetti da encefalopatia diabnetica a cui per due volte al giorno e per due settimane è stato somministrato del collirio con NFG che ha indotto le cellule neuronali danneggiate a produrre nuovi neuroni. La dottoressa Paola Tirasa che ha guidato la ricerca, così ha spiegato: “Il fattore endogeno responsabile della crescita e della riparazione delle cellule nervose è stato individuato per la prima volta dal premio Nobel Rita Levi Montalcini ed è largamente conosciuto per la sue proprietà neuroprotettive e rigenerative“.

 

Ed ancora: “Abbiamo osservato che il collirio Nfg agisce direttamente su una particolare area del cervello: la zona subventricolare dei ventricoli laterali, considerata la più ricca sorgente di precursori neuronali nei mammiferi”.

Loading...
Loading...