Loading...

Capello non è più il ct della Russia: buonuscita d’oro per Don Fabio

0
411
Fabio Capello
Loading...
Loading...

Fabio Capello

Era iniziata sotto i migliori auspici la guida della nazionale russa da parte di Fabio Capello. Con una buonuscita di 15 milioni di euro si interrompe consenualmente questa avventura del tecnico italiano sulla panchina dei russi. Il contratto del ct italiano avrebbe avuto la sua naturale scadenza non prima el 2018, ma gli scarsi risultati ottenuti hanno dato una accelerata alla risoluzione del contratto. Con quasi 8 milioni di euro all’anno Capello era uno dei ct più pagati al mondo. Così la Federcalcio russa ne ha dato notizia ufficiale in una nota: “La Federcalcio della Russia e l’allenatore della squadra nazionale, Fabio Capello, hanno raggiunto un accordo per rescindere consensualmente il contratto di lavoro. La RFU ringrazia sinceramente Fabio Capello per il suo lavoro come capo allenatore e gli augura successo nella sua carriera futura“.In efffetti l’avventura dell’ex tecnico di Milan e Juventus inizia sotto i migliori auspici con la qualificazione ai Mondiali brasiliani del 2014. Da quel momento però iniziano i problemi per Don Fabio che nonostante un girone abbordabile non riesce a qualificarsi agli ottavi. I risultati al di sotto delle aspettative causano quindi una prima incrinatura tra il tecnico e la Federazione russa. Fatale per la risoluzione del contratto è stata la sconfitta subita dall’Austria nel giugno scorso che ha compromesso la qualificazione dei russi ai prossimi europei.

 

Di certo il palmares di Capello a livello di allenatore di club è indiscutibile, non si può dire però che sia stato capace di confermarsi a questi livelli nel ruolo di ct, prima dell’esperienza conclusasi anzitempo con la Russia, anche con l’Inghilterra non aveva brillato.

Loading...
Loading...