Loading...

Aids, ragazza sieropositiva sta bene dopo 12 anni senza cure: primo caso di remissione al mondo

0
408
Ebola
Loading...
Loading...

Virus HIV

L’annuncio è stato dato dai medici dell’Institut Pasteur di Parigi nel corso di una conferenza sull’Aids che si è tenuta in Canada a Vancouer. Una ragazza francese di 18 anni nata sierpositiva nel 1996 ha interrotto i trattamenti antiretrovirali 12 anni fa senza che in questo periodo il virus producesse alcun effetto. Per i medici si tratta di un caso unico al mondo. Riguardo alla storia clinica della ragazza, dopo 3-4 mesi le sono stati somministrati quattro farmaci anti-retrovirali (un cocktal di sostanze in grado di inibire la replicazione del virus). Tuttavia quando la piccola ha compiuto 6 anni la famiglia ha deciso di interrompere ogni trattamento terapeutico. Ad oggi sono passati ben 12 anni senza che la donna abbia assunto farmaci e gli esami clinici a cui è stata sottoposta hanno rilevato una presenza del virus troppo bassa per poter essere misurata. Tecnicamente i medici parlano di remissione, insomma il virus non è che sia scomparso ma non è attivo e dunque è tenuto sotto controlo dal sistema immnunitario della ragazza. Tuttavia i medici invitano alla prudenza sottolineando che si tratta di un caso molto raro e come spiega Asier Saez-Cirion, medico dell’Istituto Pasteur che ha presentato il caso all’International aids society di Vancouver: “È probabile che questa ragazza sia stata in remissione virologica per così tanto tempo perché ha ricevuto una combinazione di farmaci anti-retrovirali molto presto dopo l’infezione“. Ad esempio basti pensare al caso che si verificò due anni fa quando una giovane ragazza era stata giudicata guarita dall’Hiv. Il suo caso era stato ribattezzato Mississipi baby e suscitò molto clamore nei media.

 

Ma dopo due anni dall’interruzione del trattamento il virus ha ripreso a repolicarsi nell’organismo. In effetti la remissione della ragazza francese dura da molto più tempo rispewto a quella americana. Con grande onestà intellettuale Asier Saez-Cirion ha ammesso: “Non sappiamo ancora il motivo per cui questa ragazza è in grado di controllare l’infezione“.

Loading...
Loading...