Loading...

EcoBricks, scuole costruite in plastica che coinvolgono l’intera comunità

0
469
Bottiglie plastica
Loading...
Loading...

Bottiglie plastica

L’ambientalista Susan Heisse è pronta ad esportare in tutto il mondo, con l’appoggio dell’associazione Hug It Forward, il suo progetto EcoBricks che prevede la costruzione di scuole per bambini costruite interamente di plastica. Negli ultimi 5 anni e 9 mesi sono già state costruite oltre 60 scuole di plastica in questo modo in paesi poveri come Sudafrica, Guatemala e le Filippine. Il progetto è volto alla salvaguardia dell’ambiente, e allo stesso dotare i bambini dei paesi poveri di scuole e strutture dove poter apprendere e socializzare. Le bottiglie non trattate vengono riempite di rifiuti inorganici, dopodiché vengono messe tra le fessure dei muri, diventando così dei veri e propri mattoni di plastica. Ma c’è un altro aspetto interessante del progetto EcoBricks: l’intera comunità viene coinvolta nella costruzione di queste scuole ecosostenibili. Infatti sono proprio i bambini che riempiono le bottiglie e portano i materiali più leggeri ai cantieri in costruzione. Gli adulti naturalmente lavorano alle strutture in acciaio e alle fondamenta.

 

Alla gente del posto viene così insegnata la tecnica per costruirsi grazie a questo sistema qualsiasi tipo di costruzione. Il costo medio di un’aula è di appena 6.500 euro. Il progetto viene spiegato interamente sul sito Hug It Forward, dove c’è anche un filmato: “Le scuole di bottiglia sono molto più economiche da costruire rispetto alle scuole tradizionali, tengono pulito l’ambiente, sono un buon insegnamento sulla sostenibilità ambientale, e coinvolgono l’intera comunità per la loro costruzione, con un conseguente senso di orgoglio e di proprietà”.

Loading...
Loading...