Loading...

Torino, trapianto su neonata affetta da una grave malformazione

0
467
mamma melanoma oculare
Loading...
Loading...

Intervento Neonata

Una neonata a Torino è stata operata d’urgenza all’ospedale pediatrico Regina Margherita. La piccola affetta da una gravissima malformazione, la mielomeningocele, un difetto congenito del sistema nervoso centrale, non è stata riconosciuta dai genitori. I medici con due delicati interventi neurochirurgici, tra cui l’innovativa tecnica di trapianto di membrane amniotiche, sono riusciti a ricostruire la pelle mancante. Le membrane amniotiche vengono impiegate in altri ambiti nei pazienti adulti per il trattamento di ulcere cutanee e di ustioni. Mentre l’utilizzo delle membrane della placenta con questa tecnica di trapianto che consente di utilizzare placente raccolte da taglio cesareo, è stata applicata per la prima volta in Italia e nel mondo.  La piccola è figlia di una coppia di stranieri che vive in provincia di Alessandria, il decorso post-operatorio procede senza complicazioni. Così i medici hanno spiegato il delicato intervento chirurgico: “In pratica si è trattato di una sorta di trapianto d’organo, invece didelicatissimi interventi di chirurgia plastica. I lunghi tempi di chiusura del grave difetto della cute sovrastante la malformazione rappresentano il più grave pericolo per la sopravvivenza e la qualità della vita dei piccoli pazienti, compresa la ripresa motoria.

 

Le membrane amniotiche, invece, hanno caratteristiche rigenerative ed antifiammatorie del tutto particolari, senza rendere necessarie terapie immunodepressive, vista l’assenza di rischi di rigetto”.

Loading...
Loading...