Loading...

L’aria trasformata in acqua potabile, il macchinario rivoluzionario viene dalla Svizzera

0
456
Falde acquifere inquinamento
Loading...
Loading...

Acqua Salute

In un mondo in cui le materia prime e le risorse iniziano drammaticamente a scarseggiare, trovare energie rinnovabili e “green-friendly” più che una possibilità sta diventando una necessità. Quindi merita un plauso il nuovo progetto, che parla svizzero, capace di trasformare l’aria in acqua. Il progetto si chiama Awa Modula (Air to water to air), ed è stato presentato dalla start-up “Seas – Societè de l’eau aérienne Suisse” nel corso della manifestazione “Acqua dall’aria per la vita” che si è svolta all’Expo 2015 al padiglione della Svizzera. Sono molte le persone che sono state attirate da questo nuovo macchinario rivoluzionario, capace di produrre dai 2.500 ai 10 mila litri di acqua potabile semplicemente usando l’umidità presente nell’aria. Non c’è bisogno quindi di attingere da mari, laghi o fiumi. L’acqua ottenuta può essere usata per l’irrigazione dei campi, essere arricchita di sali minerali, o ancora essere destinata all’alimentazione, all’uso farmaceutico, ospedaliero o industriale. L’obiettivo è quello di portare l’acqua in quei posti dove scarseggia.

 

Anna Magrini, docente di Idraulica, Ambientale ed energetica all’Università di Pavia, ha sottolineato l’importanza di questa straordinaria invenzione, e soprattutto il suo impatto zero sull’ecosistema: “La tecnologia è frutto di oltre quattro anni di ricerca e sviluppo e garantisce un impatto ambientale basso o nullo, non rilascia impurità nell’ecosistema locale e offre una fonte illimitata e inesauribile di acqua potabile”.

Loading...
Loading...