Loading...

Questione migranti, Salvini in visita al Mineo attacca Renzi e Alfano: “Sono due incapaci”

0
493
Matteo Salvini
Loading...
Loading...

Matteo Salvini

Matteo Salvini dopo aver visitato il centro di Mineo ha usato parole molto dure nei confronti di Matteo Renzi e Angelino Alfano accusati di non essere in grado di fronteggiare l’emergenza migranti. Queste le parole del leader della Leag Nord: “Il segretario del Pd e Alfano sono due incapaci incollati alla poltrona. Dove sono? Renzi e Alfano qua non li vedo, a Palaognia non li ho visti. Fossi in loro mi vergognerei“. Salvini è stato poi anche nella cittadina di Patagonia dove si è recato dai familiari dei due coniugi uccisi da un immigrato della Costa D’Avorio che era ospite proprio del centro di Mineo. Così in sostanza la pensa sul Cara. “Il Cara è solo business per qualcuno, merce di scambio elettorale. Detto in parole povere, qualcuno ci guadagna soldi e voti“. Il leader della lega Nord ha poi anche criticato le soluzioni o per meglio dire l’immobilismo dei vari governi europei nell’affrontare questa situazione d’emergenza legata all’immigrazione, in particolare ha usato toni duri nei confronti della Merkel: “Sono ridicoli. Sono ridicoli. Il massimo sforzo che fa la Merkel è dire, prendo i siriani che è l’unica popolazione che scappa dalla guerra ed è anche immigrazione qualificata. Per la serie scelgo io quelli che voglio io e il resto li tenete voi. E’ l’ennesima presa in giro della Germania nei confronti dell’Europa, e l’ennesimo silenzio di Renzi e Alfano che rispondono con il nulla e con la resa”. Salvini invece ha difeso invece a spada tratta l’operato dell’allora ministro Maroni che decise di aprire il Cara per gestire una situazione di emergenza, però una volta venuta meno la situazione contingente, il centro andava chiuso. Per il leader della Lega Nord ci sarebbe una via ben precisa da seguire riguardo ai migranti: “Dobbiamo accogliere veramente chi scappa dalla guerra e dalle bombe ma non possiamo svuotare l’Africa e l’Asia pensando di accoglierli in Italia ed Europa per il business di chi specula. E’ più utile spender lì i soldi che stiamo sbattendo via qua”.

 

Riguardo poi alla Siria Salvini ha molto chiaro che tipo di intervento dovrebe fare l’Europa. “Aprirei un corridoio umanitario in Siria. Lì c’è la guerra. C’è il 40% del territorio occupato dal califfato islamico. Bisognerebbe intervenire con le bombe per sterminare quelle bestie”.

Loading...
Loading...