Loading...

Windows 10, download in automatico con o senza il consenso degli utenti

0
619
microsoft windows 10
Loading...
Loading...

microsoft windows 10

Infuria la polemica sul download quasi obbligatorio di Windows 10, che molti utenti scaricano sul proprio pc anche senza volerlo. Cosa succede? Gli utenti che hanno Windows 7 o Windows 8, e che eseguono la funzione di aggiornamento automatico del sistema potrebbero ritrovarsi l’aggiornamento di Windows 10 pur non avendo accettato il download. Nella cartella nascosta dell’hard disk ci si potrebbe ritrovare il file ISO, della grandezza di 4-6 GB che può variare dal sistema operativo. In primo luogo il download di Windows 10 rallenta notevolmente il computer e la navigazione. Ma soprattutto c’è la possibilità, senza esserne neanche a conoscenza, di consumare molti GB, e non ritrovarseli più sul proprio piano tariffario. Chi possiede uno spazio disco limitato, come ad esempio un tablet, può ritrovarsi di punto in bianco senza più GB. Lo stesso discorso vale per chi naviga da casa con una chiavetta tramite 3G o LTE, che può restare senza GB per avere scaricato il pesantissimo download di Windows 10. I programmatori di Microsoft intendono far passare il download del nuovo sistema operativo come una semplice patch di sicurezza, che in genere però presenta un massimo di 50-100 MG da scaricare.

 

Così si giustifica la Microsoft: “Alle persone che hanno scelto di ricevere gli aggiornamenti automatici tramite Windows Update, abbiamo pensato potesse servire un aiuto nel caso in cui decidessero di passare a Windows 10”. Una spiegazione che non convince, anche perché la disinstallazione di Windows 10 è piuttosto complicata e per nulla semplice.

Loading...
Loading...