Loading...

Cane guida ragazza disabile troppo grosso: l’autista non vuole farla salire sul bus

0
Loading...
Loading...

Cane guida cieca

Ancora un episodio di discriminazione nei confronti dei disabili. E’ accaduto sulla linea Casale-Vercelli a una passeggera non vedente che come ogni mattina è andata a prendere il bus per andare a lavoro. Un autista della compagnia le avrebbe impedito di salire in quanto il suo cane guida era “troppo grosso”. La ragazza disabile era poi salita ugualmente grazie all’intervento dei passeggeri che in caso contrario avevano minacciato di chiamare la polizia. Tuttavia l’episodio una volta finito sui social in breve ha fatto il giro del web. La Stac Autocino ha aperto una indagine interna per fare chiarezza su questo episodio e intanto ha diffuso un comunicato stampa: “La Direzione Stac Autoticino annuncia di aver aperto un’indagine interna al fine di accertare i fatti e stabilirne le responsabilità per determinare eventuali conseguenti provvedimenti disciplinari. Le prime testimonianze raccolte fanno pensare comunque ad un atteggiamento tenuto dal personale assolutamente non conforme al nostro regolamento che vede impartite al nostro personale norme ispirate sempre al rispetto di buon senso, umanità, legge e ovviamente contro ogni discriminazione”.

 

Si fa un gran parlare dell’integrazione delle persone disabili a tutti gli effetti nella società ma purtroppo episodi simili ci fanno capire che il percorso da intraprendere in questo senso è ancora molto lungo.

Loading...
Loading...