Loading...

Le giovani donne italiane rimandate sul sesso: sono poco informate e troppo credulone

0
381
Loading...
Loading...

Stando a una indagine i cui risultati verranno presentati al congresso della Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo), le donne vivono una sessualità che mostra lacune informative. In  particolare l’indagine, che ha preso in esame un campione rappresentato da 6mila donne tra i 20 e 30 anni di 11 diversi paesi, tra i quali anche l’Italia, ha messo in evidenza come per 6 donne su 10 sia normale provare dolore durante i rapporti sessuali. Ed ancora per il 5% il coito interrotto è un buon metodo per evitare gravidanze indesiderate. Nello specifico per quanto attiene alle donne italiane è emerso che il 20% ha appreso su internet delle informazioni non corrette riguardo alla sessualità. Così spiega Paolo Scollo, presidente nazionale Sigo: “La Rete è il luogo dove nascono e crescono queste bufale molto diffuse anche tra le non giovanissime il 2% delle ragazze crede addirittura che esista un legame tra il numero di scarpe e le dimensioni del pene“.

 

In particolare attorno alla contraccezione si sono diffuse vere e proprie bufale: “Per il il 4% un bagno caldo dopo un rapporto non protetto può rappresentare un’alternativa alla pillola del giorno dopo“. In questo senso la Sigo ha realizzato il libretto “Tutto quello che devi sapere sulla contraccezione fit and forget“, che informa sui dispositivi per la contraccezione ad azione prolungata.

Loading...
Loading...