Loading...

Arriva l’ora solare, i consigli per chi soffre di disturbi del sonno

0
452
Loading...
Loading...

orario

Il prossimo weekend nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre arriverà l’ora solare, col conseguente spostamento della lancetta un’ora indietro. Per chi non soffre di particolari disturbi del sonno, l’ora solare non dovrebbe provocare particolari scompensi. Del resto gli italiani, così come gli europei, sono abituati a viaggiare e quindi a doversi districare tra diversi fusi orari. Il mini jet-lag di sessanta minuti non dovrebbe rappresentare un problema. Potrebbe esserlo invece chi soffre di disturbi del sonno, apnee notturne ed insonnia. Per loro è già difficile trovare un sonno di buona quantità e qualità, figuriamoci se l’orario biologico del proprio corpo viene scombussolato. Per questo motivo Francesco Peverini, direttore scientifico della Fondazione per la Ricerca e la Cura dei Disturbi del Sonno Onlus, ha dato alcuni consigli a chi soffre di disturbi del sonno, che rappresentano circa il 10% della popolazione. Innanzitutto è consigliabile andare a dormire il sabato sera piuttosto presto, e svegliarsi all’ora consueta, seguendo i ritmi normali del proprio corpo. Bisogna chiudere bene le tende, per evitare che il sole, il quale farà capolino prima, irrompa nella stanza disturbando così il sonno. Bisogna quindi continuare a dormire secondo le proprio esigenze in una stanza buia. Invece appena svegli bisogna far entrare il sole all’interno delle stanze, poiché la sua luce favorisce a risvegliare l’orologio biologico.

 

Infine per quanto riguarda l’alimentazione bisogna evitare eccessivi condimenti, così come gli alimenti che contengono caffeina e teina. Meglio stare alla larga anche da superalcolici e cioccolata, soprattutto di sera. I cibi indicati invece sono latte caldo, cavoli, rape, pane, pasta, riso, formaggi e verdure.

Loading...
Loading...