Loading...

Svezia, pugno duro contro l’immigrazione: 80mila migranti rispediti nel paese d’origine

0
492
Migranti
Loading...
Loading...

Migranti

La Svezia, paese noto per la sua tradizione di accoglienza, è pronta ad espellere tra i 60mila e gli 80mila richiedenti asilo. Queste operazioni di rimpatrio verranno effettuate con degli speciali voli charter. Il governo svedese ha già stretto degli accordi di riammissione con i paesi di provenienza dei migranti. Ad annunciarlo è Il ministro dell’Interno svedese, Anders Ygeman. Il paese non riesce più a far fronte a questo flusso migratorio incessante: solo l’anno scorso ha dovuto rispondere a 163mila richieste di asilo presentate, il numero più alto pro capite in Europa. A fare eco alla decisione del governo svedese vi è anche il ministro finlandese che ha fatto sapere che provvederà ad espellere quasi 20mila migranti che hanno fatto richiesta di asilo nel 2015. D’altronde a seguito degli ultimi episodi di cronaca legati ai migranti, si inizia ad avere una percezione diversa di questo fenomeno: a Gothenburg un richidente asilo di 15 anni è stato arrestato dopo aver ucciso una ragazza ventiduenne dipendente di un centro asilo.

 

Oppure volendo andare un po’ più indietro nel tempo, per i fatti di Colonia a Capodanno tra le 31 delle persone arrestate, 18 erano richiedenti asilo, tuttavia la polizia ha specificato che non erano sospettati di molestie sessuali ma di furto.

Loading...
Loading...