Loading...

Quando l’handicap non è un limite ma uno sprone: la storia di Gianluca Spaziani

0
540
Loading...
Loading...

Gianluca Spaziani ragazzo down Laurea

Si tende sempre a pensare all’handicap come a qualcosa di limitante, in realtà le persone affette ad qualche forma di disabilità dovrebbero rappresentare una risorsa da valorizzare da parte della società. In questo senso la storia di Gianluca Spaziani, ragazzo palermitano 23enne affetto dalla sindrome di down, è un invito alla speranza. Il giovane si è laureato in Lettere con il voto di 105/110, con una tesi sulla “Riscrittura del tragico in Pasolini – Una lettura corsara’ sulla Medea di Euripide”. In particolare così ha commentato il percorso di studi del ragazzo coronato dalla laurea il rettore dell’Ateneo di Palermo, Fabrizio Micari: “Gianluca ci ha dato una grande lezione sul valore della volontà e dell’impegno  e ha aperto nelle nostre aule uno scorcio di cielo azzurro”. Ed ancora: “Sono loro grato perché sottolineano quanto l’università non sia solo luogo di lezioni ed esami, ma anche di crescita personale oltre che culturale. Gianluca ha saputo perfettamente coniugare la sua personale passione per il teatro e le competenze attese per un laureato in Lettere. Gli studi umanistici si sono rivelati strumento formidabile per accrescere le sue capacità riflessive”. Non poteva mancare il commento di mamma Mariella Amore: “E’ stato per due mesi fuori, acquisendo sempre più una propria autonomia. Il traguardo raggiunto è per noi una cosa bellissima. Appena nato non avremmo mai pensato che tutto ciò fosse possibile. Credevamo che il suo sarebbe stato un futuro di sacrifici, di esclusione. E invece nulla di tutto ciò. Ha sempre smontato queste nostre paure passo dopo passo, dimostrando di volersi mettere in gioco e cercare la propria indipendenza”. Il ragazzo ha anche una grande passione per la recitazione e per il teatro, e in televisione apprezza in particolare Fiorello con cui sogna di recitare assieme.

 

Tuttavia va anche sottolineato che Gianluca ha potuto contare su una famiglia che l’ha sempre sostenuto e stimolato, permettendogli di non fargli pesare il suo handicap. Purtroppo non tutte le famiglie hanno le stesse risorse e disponiblità. In questi casi è fondamentale il supporto della comunità sociale, dalle associazioni sul territorio che si occupano di questi temi alle istituzioni.

Loading...
Loading...