Loading...

La storia di Nina Evans: la donna che rimane incinta grazie a 500 sanguisughe

0
864
Nina Evans sanguisughe
Loading...
Loading...

Nina Evans sanguisughe

Nina Evans è una donna londinese di 50 anni, a cui i medici le avevano detto che non avrebbe più potuto avere figli non solo a causa dell’età, ma anche per dei miomi multipli che le sono stati diagnosticati all’interno dell’utero. I medici le hanno anzi consigliato di sottoporsi a un intervento di isterectomia. A quanto pare però Nina non si è persa d’animo ed anzi ha trovato un metodo alternativo, di certo poco ortodosso, che ha voluto provare personalmente. La donna si è sottoposta all’hirudoterapia, che consiste nell’utilizzo a scopo medico delle sanguisughe. Queste specie di Anellidi venivano utilizzate in particolare nella medicina antica per la pratica dei salassi in quanto secondo alcune teorie mediche risalenti ad Ippocrate, il drenare alcuni umori dal corpo facilitava i processi di guarigione. Nina Evans in pratica ha introdotto oltre 500 sanguisughe nella vagina, che a detta sua, le avrebbero purificato e rivitalizzato le parti intime, ed inoltre le avrebbero procurato anche degli orgasmi particolarmente intensi. Dopo otto mesi di questo trattamento la donna effettivamente è riuscita a rimanere incinta. Così si è espressa lei stessa a riguardo: “Ho scelto le sanguisughe perché sono nata in Lituania e lì questo tipo di terapia è molto sviluppata per combattere una lunga serie di malattie. La maggior parte delle persone sono spaventate da questi animaletti ma in realtà possono cambiare la nostra vita in meglio“.

 

Ed ancora: “I benefici si sono vista già dopo un mese: avevo più energia grazie alle sanguisughe che succhiavano il sangue sul mio collo dell’utero“. Non è da escludersi a questo punto che possa utilizzare il medesimo trattamento anche per la sua terza gravidanza.

Loading...
Loading...