Russamento e apnee ostruttive nei bambini: le linee guida per risolvere il problema

0
Loading...
Loading...

Bambino SonnoAnche ai bambini può accadere di russare. In ogni caso si tratta di un campanello d’allarme da non sottovalutare, di cui anzi bisogna tenere debitamente conto. In particolare potrebbe trattarsi di apnee notturne che comportano problemi quali scarsa resa scolastica, sonnolenza diurna, irritabilità, enuresi notturna (pipì a letto mentre dorme), mal di testa al mattino, aumento del rischio di otiti. Se non affrontate adeguatamente le apnee notturne possono portare a disturbi della crescita ed anche a patologie cardiovascolari. Nello specifico i bambini che russano possono soffrire della sindrome delle apnee ostruttiva nel sonno (OSAS) che consiste in continue pause nella respirazione durante il riposo notturno, determinate dall’ostruzione parziale o totale delle vie aeree superiori. Proprio questa interruzione del flusso d’aria dà origine al russamento, che non è altro che il rumore generato dalla vibrazione dei tessuti molli oro-faringei. Il Consiglio Superiore di Sanità ha messo a punto delle “Linee guida nazionali per la prevenzione ed il trattamento odontoiatrico del russamento e della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno in eta’ evolutiva“. Il russamento altro non è che “il rumore generato dalla vibrazione dei tessuti molli oro faringei, tale rumore e’ una conseguenza della turbolenza del flusso aereo, dovuta alla riduzione del calibro delle vie aeree“.

Il russsamento e l’Osas nei soggetti in età pediatrica può essere adeguamente contrastato con l’applicazione di dispositivi orali.

Loading...
Loading...