Loading...

Pillola al litio, potrebbe farci vivere 10 anni in più

0
560
Ricerca medica
Loading...
Loading...

pillola eterna giovinezza

Tutta la storia dell’uomo è attraversata dalla ricerca dell’elisir dell’eterna giovinezza. D’altronde la perdita del vigore della giovinezza  il declino dovuto all’avanzare dell’età, legge inesorabile per ogni vivente, ha trovato da sempre l’uomo renitente a questo fato comune per ogni creatura vivente. Ed è così che i mercanti nel medioevo, i ciarlattani, andavano di città in città portando con sè delle pozioni di cui magnificavano le straordinarie proprietà che ovviamente non avevano. Di secoli ne sono passati, ma oggi grazie alla ricerca il discorso può trovare un fondamento scientifico. In particolare tre istituti europei, Ucl Institute of Healthy Ageing, il Max Planck Institute for Biology of Ageing e l’European Molecular Biology Laboratory, hanno messo a punto una pillola che potrebbe allungare l’aspettativa di vita dell’uomo. I test che finora sono stati condotti sugli insetti hanno prodotto dei risultati molto confortanti. In pratica il farmaco è stato sperimentato sui moscerini della frutta. Negli insetti si è assistito a un prolungamento della vita pari al 16%. Nello specifici si tratta di una pillola al litio in grado di bloccare la proteina chiamata Gsk-3, che ha il compito di innescare il proceso di invecchiamento. Se si riuscisse a inibire questa proteina la vita potrebbe essere allungata di almeno 10 anni a detta degli scienziati. Una pillola del genere, se le successive sperimentazioni avranno esito positivo, potrebbe essere utilizzata anche per prevenire malattie neurodegenerative legate all’invecchiamento quali Alzheimer, diabete, cancro e Parkinson.

 

Tuttavia non mancano perplessità da parte della comunità scintifica in quanto il farmaco non è stato ancora sperimentatao su organismi più complessi. La ricerca è stata pubblicata su Cell Reports.

Loading...
Loading...