Loading...

Serie B: Salernitana, rammarico Mezzaroma

0
Loading...
Loading...

SALERNO. Niente festa a fine partita. La Salernitana si salva ed esce tra i fischi dallo stadio Arechi mentre i giocatori del Lanciano applaudono i tifosi che hanno seguito la squadra anche in trasferta. A fine gara il tecnico del Lanciano non si è sottratto ai taccuini: “Avevo chiesto ai ragazzi di cambiare atteggiamento rispetto al match d’andata. La Salernitana ha giocato sul velluto. Abbiamo cercato di partire forte per alimentare le nostre speranze poi siamo stati beffati su una palla inattiva. In ogni caso devo fare un plauso ai miei ragazzi. Sul campo ci siamo salvati ma purtroppo le penalizzazioni fanno parte del gioco ed ora siamo in Lega Pro. Ora è fondamentale che si continui a fare calcio a Lanciano”. Maragliulo ha ringraziato i tifosi per il sostegno ricevuto nel corso della stagione. “Ci hanno accompagnato e spronato anche nelle trasferte più lunghe. Mi ripeto spero che la società resti e si continui a fare calcio”. Un po’ rammaricato il co-patron della Salernitana Mezzaroma per la contestazione. “Credo sia stata un po’ ingenorosa nonostante la stagione non sia stata quella che volevamo. Comunque fin quando si contesta civilmente va bene. Sicuramente ci saranno stati degli errori da parte nostra. Ne faremo tesoro e cercheremo di non ripeterli. Lo scatto d’orgoglio finale è da salvare e ci sono delle buone individualità da salvaguardare”. Mezzaroma conferma che la società non ha nessuna intenzione di mollare. “Si ripartirà da Mezzaroma e Lotito”. il co-patron si è tolto anche qualche sassolino. “Ricordo che si bisognava mandare via Coda e che Sciaudone era un brocco. Con un po’ di pazienza le cose sarebbero andate meglio. Se l’ambiente ritiene che noi non siamo bene se si trova qualcuno possiamo andare via. Se a casa di altri non sto bene tolgo il disturbo”.

 

Menichini dal canto suo ha dichiarato che per ora pensa solo ad andare al mare. Il tecnico ha glissato sulla mancata riconferma ad inizio stagione. All’orizzonte, per la panca granata, c’è Simone Inzaghi.

Loading...
Loading...