Loading...

Moncler crolla in Borsa dopo la puntata-boicottaggio di Report

0
701
Loading...
Loading...

Milena Gabanelli

Moncler, l’azienda tessile specializzata nella creazione di abbigliamenti invernali, ha subito un crollo in Borsa del 4,88% dopo la puntata di Report. La trasmissione di Milena Gabanelli in modo particolare ha evidenziato le violenza ed i maltrattamenti ricevuti dalle oche per la creazione dei piumini. Non solo un danno economico piuttosto sanguinoso per la Moncler, ma anche un evidente danno di immagine che rischia di gettare un’ombra sull’azienda.

Secondo l’accusa di Report Moncler non usa prodotti di qualità, non dà lavoro in Italia, vende piumini ad un prezzo notevolmente alto e soprattutto tratta con disumanità le oche sottoposte allo spiumaggio. Immediata la reazione del web, che ha fatto partire una vera e propria campagna di sabotaggio contro la Moncler sotto l’hashtag #boicottaMoncler.

Remo Ruffini, presidente della Moncler, ha deciso di passare al contrattacco e ha sguinzagliato i suoi avvocati per tutelare il norme del marchio, il cui brand rischia di perdere di credibilità. Inoltre lo stesso Ruffini ha rilasciato un comunicato scritto in cui assicura che “tutte le piume utilizzate in azienda provengono da fornitori altamente qualificati che aderiscono ai principi dell’ente europeo Edfa (European Down and Feather Association) e che sono obbligati contrattualmente a garantire il rispetto dei principi a tutela degli animali”.

Loading...
Loading...