Loading...

Tumori, scoperta proteina che ripara il Dna

0
571
Cancro energia mitocondri sviluppo tumore
Loading...
Loading...

Una ricerca condotta dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con l’Università della Tuscia e del National Institute of Health ha permesso di scoprire un importante fattore che può prevenire lo sviluppo di patologie tumorali. Nello specifico la proteina Wrn si è rivelata in grado di prevenire le mutazioni del Dna che portano allo sviluppo dei tumori. Tale proteina si è rivelata in grado di prevenire le mutazioni del Dna. In tal senso così ha spiegato Pietro Pichierri uno degli autori della ricerca: “Una delle caratteristiche più comuni delle cellule tumorali è la loro instabilità genomica. Nella maggioranza dei casi, l’instabilità genomica dei tumori deriva da un difetto dei sistemi cellulari che controllano l’accuratezza della replicazione dei cromosomi ad ogni divisione cellulare e la risposta al danno al Dna. Quindi è molto importante capire come nei tumori, ovvero in condizioni patologiche, viene gestito questo “stress replicativo”, per comprendere come insorga l’instabilità genomica che, nelle neoplasie, è alla base dell’accumulo di mutazioni al Dna. Inoltre, dal punto di vista della terapia, l’identificazione di meccanismi di gestione del Dna e dello “stress replicativo” caratteristici di un dato tipo tumorale può risultare molto importante per elaborare nuove strategie terapeutiche mirate”. Insomma questa proteina ha un ruolo fondamentale: favorisce la riorganizzazione del Dna quando ci sono dei blocchi, e fornisce delle informazioni preziose riguardo all’instabilità genomica che porta alle mutazioni del Dna e quindi ai tumori.

 

Questa ricerca italo-americana permetterà di comprendere anche più a fondo la sindrome di Werner, malattia genetica rara che provoca invecchiamento precoce, dato che la proteina WRN è mutata nella sindrome genetica di Werner.

Loading...
Loading...