Loading...

Cronaca, Elena Ceste forse uccisa per un movente economico

0
420
Elena Ceste
Loading...
Loading...

Continua ad indagarsi sulla misteriosa morte di Elena Ceste, la donna di Costigliole d’Asti scomparsa lo scorso 24 gennaio. Dopo mesi di ricerche vane, di Elena sono state ritrovate soltanto le ossa in un canale di scolo ad appena 1200 passi dalla sua abitazione.

Al vaglio degli inquirenti al momento non si esclude nessuna ipotesi investigativa, eccetto il suicidio, che è parso subito improbabile considerando che il canale dove sono stai ritrovati i resti di Elena, al massimo può raggiungere poco più di un metro d’altezza.

Elena Ceste

Indagato per omicidio volontario dalla Procura di Asti è il marito della donna, Michele Buoninconti. L’uomo in effetti nelle numerose dichiarazioni rilasciate alla trasmissione Chi l’ha visto è incorso in tutta una serie di contraddizioni che rendono plausibile un suo coinvolgmento diretto nella scomparsa della giovane donna. Tra l’altro il marito, particolarmente irascibile in questo periodo, ha aggredito una troupe televisiva che stava svolgendo un servizio sul caso, riprendendo con la telecamera la strada dove Elena Ceste è stata vista per l’ultima volta viva da una vicina.

Un ulteriore ipotesi investigativa che si affaccia in questi ultimi giorni, a parte quella ritenuta più credibile al momento, dell’omicidio passionale per gelosia, è la pista che tiene conto di un movente economico: ovvero Michele, stando a quanto dichiarato da una donna, che ha preferito rimanere in anominato, alla trasmissione Pomeriggio 5 condotta da Barbara D’Urso, intendeva divorziare da Elena perché secondo la sua versione, la moglie lo tradiva con degli uomini conosciuti in chat, ma temeva che con il divorzio la casa di Costigliole sarebbe rimasta alla moglie, oltre che un immobile di Angri, che pure sembra che fosse iintestato ad Elena. Insomma il mistero sulla morte di Elena Ceste si infittisce sempre di più.

Loading...
Loading...