Loading...

Sanità, nuova stangata per gli italiani: in arrivo ticket su interventi di routine

0
Loading...
Loading...

Stando alla relazione ufficiale del Ministero della Sanità riguardo ai LEA, ovvero  i livelli di assistenza previsti per la Sanità pubblica, i cittadini si troveranno a spendere complessivamente circa 60 milioni di euro in più all’anno. Nello specifico così spiega Stefano Cecconi, responsabile Politiche salute della Cgil: “Con i nuovi Lea, varie prestazioni chirurgiche finora effettuate gratuitamente in day surgery, saranno trasferite in regime di prestazione ambulatoriale, che implica il pagamento”. Ed aggiunge: “In questo caso succede che un’operazione giusta si trasformerà in un problema. È giusta perché stiamo parlando di prestazioni sanitarie aggiuntive o di trattamenti più corretti rispetto al passato. Il problema, però, riguarda il sistema dei ticket, che è sbagliato e che va riformato perché crea questi effetti paradossali. Secondo le stime del ministero con i nuovi Lea si realizzeranno maggiori entrate per il Servizio sanitario nazionale pari a 60,4 mln di euro. In particolare, circa 20 mln si otterranno dai nuovi ticket derivati dallo spostamento di alcune prestazioni dal regime Day Surgery a quello ambulatoriale e 40 mln dalla introduzione di nuove prestazioni ambulatoriali nell’elenco dei Lea”.

 

Gli interventi interessati su cui si applicherà i ticket risultano piuttosto diffusi e riguardano la cataratta, tunnel carpale, ernia o dito a martello. Insomma inevitabilmente questa manovra comporterà delle ripercussioni per i cittadini.

Loading...
Loading...