Loading...

Influenza 2016-17: metterà a letto 7 milioni di italiani

0
586
virus nanoparticelle d'oro
Loading...
Loading...

Siamo soltanto a fine settembre eppure ci sono state già segnalazioni relative ai primi casi di contagio da virus influenzale. D’altronde i virologi stimano che quest’anno l’influenza sarà più severa rispetto a quella precedente: circa 7 milioni gli italiani che saranno messi a letto dal virus rispetto ai 5-6 milioni del 2015. Così si è espreso al riguardo Fabrizio Pregliasco, virologo e ricercatore del Dipartimento Scienze biomediche per la Salute dell’Universita’ di Milano. “Tutto dipenderà anche dal meteo . Se quest’inverno dovesse essere piu’ lungo e freddo, sicuramente si avranno piu’ pazienti influenzati. Se al contrario sara’ ancora un inverno mite, saranno piu’ ‘miti’ anche le conseguenze“. Quest’anno si prevede l’arrivo di 3 ceppi virali differenti: il California, responsabile della pandemia del 2009, il virus Hong Kong e il Brisbane. L’esperto precisa che l’influenza vera e propria sarà preceduta da sindromi parainfluenzali sostenute da virus simili all’agente infettivo dell’influenza (ad esempio il rinovirus) che causano oltre che congestione nasale, anche dolori muscolari e articolari. Riguardo ai vaccini Pregliasco sotolinea che saranno di due tipi: “il ‘trivalente adiuvato’, soprattutto per le persone anziane o a rischio e il ‘quadrivalente’ per gli adulti. Quest’ultimo costa di piu’ e non tutte le Regioni ne hanno acquisito grandi quantitativi“. Grazie alla campagna di vaccinazione in atto da diversi anni si sono ottenuti risultati soddisfacenti: “soprattutto negli anziani e nelle persone a rischio non ha proseguito  nel trend al ribasso caratterizzato dalle ultime stagioni influenzali, ma si e’ assestato sul 49,9%“.

 

La vaccinazione che partirà ad ottobre è consigliata ai soggetti più a rischio quali anzini, i portatori di patologie croniche e i bambini.

Loading...
Loading...