Loading...

Alzheimer: la terapia genica blocca le placche amiloidi

0
571
Cervello memoria
Loading...
Loading...

L’Alzheimer potrebbe essere curato con una terapia genica. E’ quanto emerge da uno studio condotto sui topi all’Imperial College di Londra anche grazie ai finanziamenti dello European Research Council. In particolare l’esperimento è stato condotto veicolando un particolare gene, chiamato PGC1-alfa, conosciuto per la sua capacità di prevenire (almeno in provetta) l’accumulo delle proteine beta-amiloide che sono all’origine dell’Alzheimer. Nello specifico questo gene è stato veicolato nelle cellule dell’ippocampo e della corteccia cerebrale. I ricercatori per farlo hanno utilizzato un virus appartenente alla famiglia dei lentivirus dopo che è stato opportunamente modificato. A distanza di 4 mesi dal trattamento si è assistito al blocco della formazione delle placche amiloidi ed anche alla riduzione delle cellule gliali responsabili dello stato infiammatorio. Tuttavia la coordinatrice dello studio Magdalena Sastre  invita alla cautela: “Sebbene i risultati della sperimentazione siano molto preliminari  ci indicano che la terapia genica potrebbe avere un’applicazione nei pazienti”.

 

Ed ancora: “Ci sono ancora molti ostacoli da superare, e al momento l’unico modo per somministrare la terapia è tramite un’iniezione diretta al cervello. In ogni caso si tratta di un’importante prova di principio, che dimostra come questo approccio meriti ulteriori approfondimenti”. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista dell’Accademia americana delle scienze (Pnas).

Loading...
Loading...