Loading...

Vaccinazioni, copertura in calo soprattutto per morbillo e rosolia

0
635
Vaccini obbligo
Loading...
Loading...

Dal 2013 nel nostro Paese si assiste a un significativo calo per quanto riguarda le vaccinazioni. Nello specifico per i bambini che sono nati nel 2013 stando ai dati che sono stati diffusi dalla Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute la tendenza è che si ricorre sempre di meno ai vaccini sia per quelli raccomandati che per quelli obbligatori. Nel corso di due anni le coperture per la vaccinazione contro morbillo e rosolia sono scese dal 90,5% all’85,3%. Sono aumentate invece le vaccinazioni contro pneumococco e il meningococco, che sarebbero aumentate del 3,6% e dell’1,5%. L’aumento si è verificato soprattutto in Toscana, regione in cui si sono verificati numerosi casi di meningite. A causa di questo calo delle vaccianzioni gli esperti sottolineano che potrebbero verificarsi focoali epidemici anche per malattie ritenute sotto controllo ed addirittura patologie che non sono più presenti nel nostro paese.

 

Questo calo delle vaccinazioni si deve a delle disinformazioni circolanti in rete che associano i vaccini allo sviluppo di determinate malattie ad esempio l’autismo, ovviamente si tratta di correlazioni assolutamente errate.

Loading...
Loading...