Loading...

Influenza 2017: a rischio soprattuto anziani e bambini

0
503
influenza prevenzione
Loading...
Loading...

L’influenza 2017 pur non avendo raggiunto ancora il picco ha già messo a letto 2 milioni di italiani. Complessivamente stando alle previsioni dei medici, saranno ben 7 milioni gli italiani messi ko dal virus influenzale. Le categorie più colpite risultano i bambini e gli anziani over 65. I bambini sono gli “untori” infettandosi a scuola infettano a loro volta i genitori, che quindi alimentano la diffusione del virus. Quest’anno l’influenza oltre che con i soliti sintomi quali febbre, mal di testa, raffreddore, mal di gola, malessere, inappetenza, può accompagnarsi anche a sintomi di natura gastro-intestinale, quali nausea, vomito e diarrea. In particolare tra i bambini la fascia di età più colpita risulta quella compresa tra 0 e 4 anni. Tra gli anziani di età pari o superiore a 65 anni sono stati rilevati 6,34 casi per mille assistiti. Quali sono i rimedi più efficaci per contrastare l’influenza? Per alleviare la febbre e i sintomi che ci debilitano maggiormente quali raffreddore, tosse, mal di gola, spossatezza possono andare bene gli antipiretici quali il paracetamolo e l’acido acetilsalicico (aspirina) secondo le indicazioni del medico curante o le modalità di somministrazione indicate sulla confezione. Per alleviare gli altri sintomi si può ricorrere invece ai farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). I farmaci virali invece sono utili a ridurre la sintomatologia e quindi ad accelerare il processo di guarigione, perchè siano efficaci vanno assunti entro 48 ore dall’esordio della sintomatologia e deve trattarsi di influenza vera e propria e non di sindromi parainfluenzali.

 

Tra i rimedi naturali invece per alleviare i sintomi suggeriamo i classici consigli della nonna: suffumigi o vapori caldi che servono a liberare le vie aree ostruite dall’infiammazione.

Loading...
Loading...