Loading...

Dieta Lemme, gli esperti la sconsigliano: ecco perché

0
752
dieta nordica
Loading...
Loading...

Il dottor Lemme e la sua dieta continuano a far discutere, suscitando pareri di segno opposto. Il farmacista abruzzese ormai è diventato un ospite fisso della trasmissione Domenica Live condotta da Barbara D’Urso. Tuttavia a proposito della dieta proposta dal dottor Lemme, Antonio Carretto presidente dell’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica e responsabile dell’unità di dietologia e nutrizione clinica dell’ospedale Perrino di Brindisi intervistato dalla Stampa, così si è espresso: “Da quello che si evince dagli schemi alimentari proposti, essendo nella realtà e nella pratica degli apporti alimentari ipocalorici, è normale che possa verificarsi una perdita di peso importante. In effetti, si nutre molta perplessità nel pensare che un soggetto possa mangiare in maniera continua grosse quantità a densità calorica a colazione che variano da 50 grammi fino a un massimo di dieci chili di pasta e poi per il resto della giornata consumare solo alimenti dal basso apporto calorico: zucchine, carciofi, pollo a pranzo e branzino o pesce spada a cena.

 

Considerate le ridotte calorie introdotte nel corso dei due pasti principali, è intuibile che l’apporto giornaliero totale sia ipocalorico rispetto al fabbisogno energetico del paziente. Da qui la perdita di peso”. Insomma questo spiegherebbe perché i pazienti con questo tipo di dieta proposta da Lemme riuscirebbero a dimagrire.

Loading...
Loading...