Loading...

Myla Dalbesio, la modella Calvin Klein taglia 42, la Venere Callipigia del terzo millennio: scoppia la polemica sui social

0
Loading...
Loading...

Myla Dalbesio è la modella scelta da Calvin Klein per posare per la nuova campagna pubbblicitaria “Perfectly Fit”. La modella in questione esula dai canoni di bellezza normalmente richiesti alle donne che sfilano in passerella: ovvero non non ha il fisico delle modelle filiformi che tanto piacciono agli stilisti.

La sua taglia (una 42) non è una plus-size (una taglia forte): non nasconde le forme che allo stesso tempo non appaiono eccessive. In una intervista rilasciata all’edizione americana di Elle ha dichiarato di essere a metà strada, non abbastanza magra per stare con le magre e non abbastanza grassa per stare con quelle grasse, e non ha trovato un posto. Questa campagna – dichiara, le ha dato una bella sensazione anche se teme che sfilare in passerella sarà difficile.

Tuttavia è scoppiata anche la polemica sui social perché se anche le misure della modella l’avvicinano di più a quelle delle donne di tutti i giorni, tuttavia viene proprio difficile definirla come modella plus size.

La scelta di Calvin Klein di proporre ragazze più in carne per pubblicizzare prodotti di abbigliamento e profumi potrebbe quindi significare una inversione di tendenza che prenda definitivamente le distanze da un canone di bellezza che vuole le modelle magre, emaciate spesso ai limiti dell’anoressia. In questo senso Myla Dalbesio potrebbe definirsi la Venere Callipigia del terzo millennio, riportando un auge il canone della bellezza classica. Voi cosa ne pensate?

Loading...
Loading...