Loading...

Facebook, ecco perché ci rende infelici e insoddisfatti

0
467
Facebook Istant Video
Loading...
Loading...

Facebook Istant Video

Le interazioni virtuali non contribuiscono di certo al nostro benessere psico-fisico. Come ci insegna l’antropologia, l’uomo è un animale sociale, ma con l’avvento dei social, vedi Facebook ma il discorso si potrebbe allargare anche a Twitter, a Instagram e ad altri ancora, la socialità non passa più per un rapporto diretto faccia a faccia, ma viene mediata dallo schermo di un computer. In particolare al riguardo è stato condotto uno studio dall’Università di Yale e della California che è stato pubblicato sull’American Journal of Epidemiology. Lo studio ha preso in esame per due anni, dal 2013 al 2015 i profili Facebook di 5208 individui, valutandone il grado di soddisfazione. I ricercatori hanno sottolineato che: “Le interazioni faccia a faccia migliorano il benessere. Con l’ubiquità dei social media sono emerse importanti questioni sull’impatto delle relazioni. Abbiamo esaminato le associazioni che ci sono tra l’attività di Facebook e lo stato di salute fisica, mentale e la soddisfazione di vita”. Dai dati raccolti in particolare è emerso che: “in generale, l’utilizzo della piattaforma non è associato al benessere”. I ricercatori concludono: “La cosa complicata dei social media è che mentre li usiamo, abbiamo l’impressione che ci stiamo impegnando in un’interazione sociale significativa.

 

I nostri risultati suggeriscono invece che la natura e la qualità di questo tipo di connessione non sostituiscono l’interazione del mondo reale di cui abbiamo bisogno per una vita sana”. Insomma nessun mezzo artificiale può sostituire una interazione sociale autentica ed anzi le interazioni virtuali possono anche acuire il senso di solitudine.

Loading...
Loading...