Loading...

Mogol: continua il contenzioso con la vedova di Lucio Battisti

0
Loading...
Loading...

Mogol-Battisti hanno segnato il panorama musicale negli anni 70′ soprattutto, ed oggi le loro canzoni sono diventate un classico, un vero patrimonio culturale da far conoscere anche alle nuove generazioni. Chi di noi infatti di quella generazione non si sorprende a canticchiare ancora qualche motivetto della storica coppia della canzone italiana?

Tuttavia da anni esiste un contenzioso tra Giulio Rapetti (in arte Mogol) e Grazia Letizia Veronese, vedova di Battisti, che Mogol ha citato in giudizio per via dei diritti sul repertorio discografico. La vedova in particolare dopo la scomparsa di Lucio il 9 settembre del 1998 ha inteso preservare l’eredità artistica del cantante originario di Poggio Bustone, vietando molte manifestazioni e celebrazioni in suo onore.

Mogol invece ritiene che la carriera artistica assieme a Battisti meriti di essere divulgata con tutti gli strumenti possibili messi a disposizione dalla tecnologia in quanto si tratta di far conoscere anche ai più giovani la storia della musica leggera italiana fortemene segnata da questi due artisti. Mogol

Ad esempio oggi i giovani ascoltano la musica sulle piattaforme digitali spesso direttamente dal cellulare, eppure di Battisti su iTunes o su Spotify quasi non c’è traccia. Insomma l’ultima parola spetterà al tribunale che dovrà sbrogliare questo contenzioso una volta per tutte.

Tuttavia una nuova iniziativa del paroliere ha rinfocolato la questione: Mogol ha pubblicato una raccolta di 12 classici anche su iTunes scritti con Battisti, facendoli reinterpretare in chiave rock dagli studenti del CET, la sua scuola musicale in Umbria. L’album in questione si intitola “Le canzoni di Mogol e Battisti in versione Rock News Era’. Mogol si dice sicuro che Lucio gli avrebbe mosso delle critiche ma sarebbe stato d’accordo sulla sperimentazione perché lo conosceva bene.

Loading...
Loading...