Loading...

Insonnia da dipendenza tecnologica: ne soffrono sempre più gli adolescenti

0
Loading...
Loading...

Smartphone facebook

Uno studio condotto dal professore Claudio Mencacci direttore del Dipartimento Neuroscienze e salute mentale dell’ASST Fatebenefratelli-Sacco di Milano che ha preso in esame un campione di 100mila adolescenti ha messo in evidenzia come il 70% dei ragazzi dorma meno di 8 ore al giorno, mentre solo il 3% dorme più di 8 ore. Così in particolare ha spiegato Mencacci: “Studi su campioni ampi hanno trovato una forte correlazione tra disturbi del sonno (quantità, qualità, sonnolenza diurna) e utilizzo di smartphone e social network soprattutto nelle ore serali”. Ed ancora: “L’insonnia agisce da detonatore ampliando la vulnerabilità individuale a differenti patologie psichiche (tra cui patologie depressive, alterazioni dell’impulsività, utilizzo di sostanze)”. D’altronde i moderni strumenti di comunicazione che hanno a disposizione i giovani al giorno d’oggi, ad esempio internet, gli smartphone, i social se non vengono utilizzati con ponderazione possono provocare delle vere e proprie dipendenze. D’altronde la carenza di sonno espone a molti effetti negativi per la salute. Ad esempio una ricerca condotta da Michele Bellesi dell’Università Politecnica delle Marche in Italia ha dmostrato come la privazione del sonno può causare danni anche molto seri al cervello. I ricercatori utilizzando un programma di scansione facciale, hanno analizzato i processi cellulari nella corteccia frontale dei topi. Ebbene l’esame ha evidenziato una maggiore attività delle celule di astrociti. Lo studio ha mostrato anche una maggiore attivazione delle cellule microgliale, la cui presenza aumenta in caso di Alzheimer e in altre forme di neurodegenerazione.

 

Tale cellule sono una sorta di spazzini che ripuliscono il cervello dai neuroni danneggiati, placche e agenti infettivi da neutralizzare. Insomma il sonno è fondamentale per la rigenerazione del nostro cervello.

Loading...
Loading...