Loading...

Knockout game, individuato un 20enne romano che aggrediva minorenni

0
439
carabinieri
Loading...
Loading...

Knockout game, individuato un 20enne romano che aggrediva minorenni

Un 20enne romano di Marino che praticava il knockout game è stato individuato dai carabinieri della stazione di Frascati. Le forze dell’ordine sono riuscite a risalire all’identità del giovane grazie alle telecamere di videosorveglianza, poste nel centro cittadino. Gli episodi violenti si sono verificati tra settembre e novembre del 2014 nella zona di Frascati. La triste e vigliacca pratica del knockout game, esportata dagli Stati Uniti, consiste nell’aggredire e colpire violentemente e senza alcun motivo gli ignari passanti.

Negli ultimi mesi si sono verificati almeno quattro episodi di brutali violenze. L’aggressore sceglieva con cura le sue vittime, praticamente sempre minorenni che camminavano da soli oppure in compagnia delle proprie fidanzate. Agiva sempre nei vicoletti poco frequentati della città di Frascati. Il ragazzo individuato è uno studente universitario attualmente disoccupato. E’ stato denunciato e la polizia sembra già essere sulle sue tracce.

Il fenomeno purtroppo sta diventando dilagante in tutte le città italiane e sembra fuori controllo. Nella maggior parte dei casi si tratta di ragazzi piuttosto giovani, che vigliaccamente scelgono quasi sempre delle vittime minorenni per evitare reazioni. Non si tratta di ragazzate, ma di veri e propri atti criminali che rischiano di creare danni seri a chi ne è vittima. Una pratica vigliacca e delinquenziale che va fermata il prima possibile, anche con pene molto severe per porre fine a questa barbarie.

Loading...
Loading...