Loading...

“Faber in Sardegna”: omaggio al cantautore genovese di Via del Campo

0
Loading...
Loading...

Il 23 novembre sarà proiettato all’Auditorium parco della musica a Roma uno speciale documentario dedicato a Fabrizio de Andrè, dal titolo “Faber in Sardegna”, diretto da Gianfranco Cabiddu. La proiezione sarà accompagnata da un omaggio a De Andrè che vedrà la partecipazione di Dori Ghezzi, Cristiano De André, Paolo Fresu, Danilo Rea, Rita Marcotulli e Maria Pia De Vito.

Faber in Sardegna di Gianfranco Cabiddu è un documentario musicale prodotto da Clipper Media in collaborazione con Rai Cinema e realizzato con il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission.

Il cantautore ligure come testimoniano rare immagini d’archivo che lo riprendono all’Agnata ha sempre avuto un rapporto privilegiato con la terra sarda: il documentario mette in luce il D’Andrè meno conosciuto, non l’artista e le sue canzoni, ma l’uomo appassionato di botanica, che si scopre contadino e allevatore. Della Sardegna De Andrè amava la terra incontaminata, dove sono nate leggende millenaria, l’asprezza e l’incanto del paesaggio, un luogo destinato a rimanere sempre intatto, selvaggio e ferino come solo la natura può esserlo, ma anche la lingua, le tradizioni, le feste e il folklore del popolo sardo che non hanno ma smesso di affascinarlo, neanche quando il 27 agosto del 1979 fu rapito e segregato insieme alla sua compagna Dori Ghezzi per 117 giorni dai banditi dell’Anonima Sequestri.

De Andrè nelle inteviste che rilasciò in seguito nel ricordare questo episodio che senza dubbio dovette segnarlo, non ebbe mai e poi mai una parola rivolta contro i suoi rapitori, che per citare una sua canzone considerava tra “le vittime di questo mondo”.  Così ad esempio si espresse a proposito della Sardegna e dei suoi rapitori in una intervista: “La Sardegna è un luogo dove le tensioni sociali esistono. Ma sono temperate dal contatto diretto con la natura e da una profonda moralità e ospitalità. Per quanto strano possa apparire, anche questo ho trovato nei nostri carcerieri“.

Tra le interviste, varie personalità della cultura, tra cui Renzo Piano e della musica e molti amici sardi del cantautore genovese. Molti inoltre i musicisti che fanno un omaggio dal vivo a De Andrè, ripresi durante i vari concerti all’Agnata: tra questi Paolo Fresu, Danilo Rea, Gianmaria Testa, Lella Costa, Maria Pia De Vito, Rita Marcotulli e Cristiano De Andrè.Il documentario, distribuito da MICROCINEMA sarà in sala a gennaio 2015. Il biglietto costa 12 euro, tutte le informazioni possono essere reperite sul sito auditorium.com.

Loading...
Loading...