Loading...

Contraccezione gratuita: la petizione dei ginecologi italiani

0
Loading...
Loading...

contraccezione petizone change.org

Un comitato di ginecologi italiani ha lanciato una petizione su Change.org che ha già raccolto più di 30mila firme. Lo scopo è di rendere gratuiti i dispositivi disponibili non solo per evitare gravidanze indesiderate ma anche per proteggersi contro le malattie sessualmente trasmissibili. D’altronde soprattutto per i più giovani l’acquisto di questi strumenti quali preservativi, pillole anticoncezionali, anelli vaginali e spirali nel lungo termine può rivelarsi gravoso, per cui il rischio è che non si proteggano a sufficienza. D’altronde in Italia a differenza di altri paesi quali la Francia, il Belgio e la Germania la contraccezione è totalmente a carico dei cittadini. Così in particolare dichiara Marina Toschi, ginecologa consultoriale e portavoce, insieme al collega Pietro Puzzi, del Comitato per la contraccezione gratuita e consapevole: “Chiediamo a tutta la società civile, cittadine e cittadini, di far sentire la propria voce firmando il nostro appello”. Ed ancora: “Le campagne pubbliche di informazione sulla fertilità lanciate negli ultimi anni si basano sul fondamento comune della procreazione responsabile, diritto che nel 2017 nessuno metterebbe mai in discussione in un Paese democratico. Tuttavia oggi in Italia il costo della contraccezione risulta troppo oneroso per tante donne, coppie e famiglie in condizioni di disagio economico, acuite dalla crisi. La concreta difficoltà di regolare la propria fertilità, programmando e distanziando adeguatamente le gravidanze, ma anche la scelta obbligata del contraccettivo meno adatto, hanno un evidente impatto negativo sulla salute fisica e psicologica di queste donne, accentuando ulteriormente i loro problemi economici e sociali”. L’obiettivo è di raggiungere 50mila firme che verranno poi presentate al ministro della Salute Beatrice Lorenzin e al direttore Generale AIFA, Mario Melazzini. Sul sito change.org potete leggere tutti i dettagli di questa iniziativa.

 

Intanto riguardo alle ultime novità in tema di contraccezione, il National Institutes of Health and Human Development Usa ha messo a punto un gel per la contraccezione maschile.

Loading...
Loading...