Loading...

Muore per talassemia alla stazione di Napoli: la risposta shock del 118

0
Loading...
Loading...

ambulanza

Il 3 agosto del 2017 un uomo di appena 42 anni muore alla stazione centrale di Napoli. Purtroppo l’ambulanza che avrebbe potuto salvargli la vita è arrivata troppo tardi. Ma andiamo a ricostruire questa vicenda. Marco D’Aniello sofferente di talassemia il 3 agosto scorso si accascia sulla banchina ferroviaria e vomita sangue. A riportare la notizia è il Corriere del Mezzogiorno. L’uomo muore in circa una trentina di minuti prima che arrivi l’ambulanza nonostante le otto telefonate giunte al 118 da parte delle guardie giurate, la Polfer e un passante che provano in tutti i modi a salvargli la vita. Questa una delle telefonate: “Aiuto, correte c’è un uomo a terra che sta vomitando sangue, ne ha perso due litri. È svenuto”. Un altro stralcio delle telefonate: “Ci serve un’ambulanza, urgentemente! Urgentemente! Noi abbiamo questa persona a terra che sta emettendo litri e litri di sangue”. Questa la risposta: “Non ci sono ambulanze, aspettate”.

 

In realtà stando a quanto è stato appurato dalla Procura in sei mesi di indagini, in quei frangenti sarebbero risultate disponibili due ambulanze. Questi i fatti a voi lettori le conclusioni.

Loading...
Loading...