Loading...

Ha un tumore e un naturopata la cura con i fiori di Bach: donna muore a 46 anni

0
Loading...
Loading...

falso medico

Una donna siciliana di 46 anni è morta un anno fa per un cancro al seno. In un primo momento si è rivolta a un naturopata, ma dopo pochi mesi si è ritrovata in fin di via e quando ha deciso di rivolgersi agli oncologi purtroppo non c’è stato più nulla da fare. A denunciare quanto accaduto è stato l’oncologo del Cro di Aviano (Pordenone) Massimiliano Beretta, sulle pagine del Gazzettino. Il medico ha rivelato il contenuto della email che le ha inviato la donna affinché la sua storia possa possa risultare d’aiuto ad altri pazienti. Ecco il contenuto dell’email che la paziente ha inviato al medico: “Ho seguito i consigli di un naturopata che conoscevo da anni ma che si è rivelato poi un lupo travestito da agnello. Definizione sin troppo generosa per questo personaggio che praticava radioestesia, fiori di Bach, metodo Hamer e poi mi ha ridotta in fin di vita, dolorante, con problemi respiratori, debilitata e sottopeso di 10 chili. Sono precipitata da 42 a meno di 30 in qualche settimana”. La paziente è poi deceduta alcuni mesi più tardi perché come spiega sempre Beretta stavolta all’Ansa: “Mentre lei credeva di sottoporsi a una terapia efficace, la malattia avanzava in modo ancor più aggressivo perché non incontrava l’ostacolo della chemioterapia, e soprattutto si diffondeva in un organismo ormai privo di difese. Le parole di quella donna mi risuonano ancora nella testa e di questo caso parlo spesso durante i convegni, perché non si discute mai abbastanza dei trattamenti non convenzionali che non sono per forza di cose dannosi, ma devono essere valutati sempre da un medico”. Ma in questa vicenda vi è anche un altro aspetto che bisogna tenere in considerazione: sono sempre più gli italiani che si rivolgono a “Dottor Google”, ovvero che cercano di trovare una cura alle patologie digitandone i sintomi sul motore di ricerca. Difatti stando a una recente ricerca di Medipragma a ricorrervi è ben l’81% degli italiani che cerca informazioni online su sintomi, diagnosi e cura relativi alle malattie.

 

Tuttavia su internet pullulano una miriade di siti che non sempre forniscono informazioni corrette, per cui quando si ha un problema di salute di qualsivoglia natura la prima cosa da fare è di rivolgersi sempre al proprio medico per evitare di essere fuorviati da quanto si può leggere su alcuni siti presenti in rete.

Loading...
Loading...